Posts Tagged ‘mostre’

I Giovedì del Design

novembre 3, 2010

In via Savona proseguono gli appuntamenti con il design.

Questo giovedì (4 novembre) la scena sarà dedicata ai progettisti emergenti… O sarà meglio definirli giovani promesse?

Giulio Iacchetti presenterà Alessandro Costariol, Daily Review e Dunja Weber, che porteranno i loro lavori e la loro esperienza al pubblico della Design Library. Appuntamento da non perdere!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Milano Design Weekend

ottobre 14, 2010

Se la Milano Design Week vi ha stufato, perché pensate sia diventata una brillante vetrina di fuffa ma siete disposti a dare un’altra possibilità alla città, allora tirate fuori le scarpe comode e preparatevi ad affrontare ciottoli e chiromanti dell’intrigante Brera.

La vostra occasione si presenta questo finesettimana, dal 14 al 17, con il Milano Design Weekend: quattro giorni che puntano a ridare al design il ruolo perso tra un bicchiere di prosecco e le lunghe code al Camparitivo.

Quattro giorni in cui tutti i negozi di Brera legati ad arte, design, accessori e lifestyle saranno aperti dalle 10 alle 19 (ad eccezione della Notte Bianca del Design in cui chiuderanno alle 24) pronti ad accogliere intenditori e curiosi.

Il tema di quest’anno è “L’arte di Vivere, una nuova intimità”, quindi protagonista sarà la casa in cui l’idea di focolare domestico sarà estesa al nuovo-vecchio concetto di opera d’arte totale.

Ma a differenziare il Weekend dalla madre Week saranno soprattutto le iniziative culturali collaterali; si potrà scegliere il percorso artistico in alcune delle prestigiose gallerie d’arte milanesi, oppure trasformarsi in improbabili Sherlock Holmes per scoprire inediti luoghi della città, o ancora semplicemente approfittare degli sconti sulle collezioni che Skirà ed Electa effettueranno nei loro BookStore.

Insomma, ce n’è per tutti i gusti. E se proprio il design non fa per voi non vi resta che perdervi in Via dei Fiori Oscuri, tra un pizzico di arte e qualche sorso di magia.

AfterFilm

maggio 14, 2010

Metti una sera (possibilmente non piovosa!), una location segreta (magari un bel terrazzo milanese) e un proiettore. Aggiungici gente simpatica, popcorn e tante sdraio e il gioco è fatto!
Anzi, si continua a rifarlo ogni 2 mercoledì sera grazie all’organizzazione di AfterSix, associazione tutta milanese nata dalla mente di Monica Papagna che, insieme all’affiatato staff, divulga e promuove eventi culturali a cui è possibile prender parte dopo le 6.

Il primo film, Inglorious Basterds, è stato proiettato in lingua originale (con sottotitoli ita) nello spazio laltalena. Where’s next?

Tutti a tavola!

aprile 27, 2010

Durante le intense giornate del Fuorisalone milanese mi è capitato di ritrovarmi a Villa Reale,  all’inaugurazione di questa mostra.

Tutti a tavola racconta il legame tra l’arte e il rito del convivium. Lo spettatore non è un osservatore passivo degli elementi in mostra, bensì viene stimolato attraverso i sensi ad “immergersi” totalmente in ciò che sta vivendo, dai pasti luculliani dei Romani ai banchetti rinascimentale, fino al novecentesco rapporto del cibo con il design.

Un simbolico viaggio nelle arti per celebrare lo spirito italiano dello stare a tavola e i riti della cucina: il pranzo della festa, il banchetto delle grandi occasioni, il pasto solidale, la cena tra amici, il caffè, il mondo delle sagre popolari e persino la ultra-contemporanea colazione di lavoro.

Fino al 9 maggio a Villa Reale, Milano.

Walking man in NYC

marzo 25, 2010


In ogni viaggio che compio mi capita sempre di prestare particolare attenzione ai semafori cittadini e fotografarli ogni qualvolta presentino differenze rispetto a quelli nazionali.
A quanto pare non sono l’unica!

Di fronte al famosissimo Four Seasons di New York, l’israeliana Maya Barkai ha realizzato la più grande raccolta di walking man mondiale.
Curioso notare come le differenze culturali emergano da semplici e a volte inosservati dettagli.
Ad esempio a Tokio l’omino indossa un cappello, a Fredericia una divisa militare, mentre a Dresda l’omino è inaspettatamente una donnina!

Da notare anche le differenti campiture e colorazioni, magistralmente accostati a creare un pattern emotivo.
Bellissimo ed originale intervento di arte urbana, che sarà possibile ammirare fino a gennaio 2011.

Via | walkingman