Posts Tagged ‘green’

I Giovedì del Design

novembre 3, 2010

In via Savona proseguono gli appuntamenti con il design.

Questo giovedì (4 novembre) la scena sarà dedicata ai progettisti emergenti… O sarà meglio definirli giovani promesse?

Giulio Iacchetti presenterà Alessandro Costariol, Daily Review e Dunja Weber, che porteranno i loro lavori e la loro esperienza al pubblico della Design Library. Appuntamento da non perdere!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Copenhagen – capitale mondiale della bicicletta

maggio 25, 2010

A Copenhagen sono riusciti laddove altre città falliscono miseramente.
Dov’è la differenza? Certo, il grado di civiltà e di rispetto civico al Nord è sicuramente più diffuso, ma non si tratta solo di questo.

Dal video emerge chiaramente il “piano” strategico che c’è dietro l’operazione.
Problema inquinamento? Andiamo a targhe alterne. Oppure prenidamo i mezzi pubblici. O ancora, andiamo tutti in bici.
Tante belle iniziative, ma non si tratta solo di aumentare il kilometraggio di piste ciclabili (che ad esempio a Milano si estendono tutte verso il suburbio piuttosto che verso il centro, in cui se ne avrebbe reale necessità) ma di far sì che la circolazione delle stesse sia sicura e veloce e che sia possibile respirare aria “pulita”.
Per incentivare l’uso delle bici non basta “fare gli sconti” sull’acquisto del mezzo, ma provvedere anche al suo parcheggio sicuro.

Speriamo che questo tipo di cultura attecchisca presto anche sui nostri decisori.

In-boschiamo la bici in città!

marzo 24, 2010

Interessante progetto degli Underscore Studio, che riporta un pò di verde e allegria alle nostre grigie città!
I buchi rossi hanno una evidente valenza semantica. Staccandosi formalmente e concettualmente dal complesso naturalistico dell’aiuola, rappresentano una sorta di passaggio obbligato in cui far passare la catena.

Per ogni bicicletta la sagoma del cespuglio è diversa così da creare un profilo naturalistico.

Via | youngdesigner

BiciclettaMi – Public Design Festival – 20 marzo

marzo 12, 2010

Appuntamento nel Piazzale della Stazione di Porta Genova sabato 20 marzo dalle ore 12: una passeggiata in bicicletta attraverso il Parco delle Risaie, un workshop per decostruire la vostra bicicletta e trasformarla in una a scatto fisso, una partita a bike polo e una ciclofficina mobile disponibile tutto il giorno per riparazioni e consigli.

Una passeggiata alla riscoperta del punto in cui mondo agricolo e mondo cittadino si fondono, in uno scenario fermo nel tempo, tra risaie verdeggianti tuttora coltivate e sterrate dove passeggiare.

Tutti in sella!

Per consultare il programma visitate il sito di Public Design Festival.

Dream ball – un packaging per un sogno

marzo 10, 2010

Per i bambini del Terzo mondo che non possono giocare a causa della  povertà, guerra e disastri naturali, possedere un semplice pallone per giocare a calcio rappresenta un modo per scappare dalla loro semplice vita.

Molto spesso però anche rimediare un pallone non rappresenta un’impresa semplice.

Così è nata Dream Ball, un pallone ottenuto dal riuso delle scatole di prima necessità date dalla Croce Rossa.
Opportunamente fustellata e poi riassemblata, la superficie esterna di tali pack si presta bene a raggiungere una forma sferica, utilizzabile come palla da football.

Ovviamente la resistenza non è la stessa, ma è un modo intelligente di sfruttare le risorse possedute e contribuire a creare un legame tra i bambini e l’organizzazione.

Via | unplugdesign

the ice poster – WWF e l’incentivo creativo!

marzo 2, 2010

Lo scorso dicembre, in occasione del Summit di Copenhagen sul cambiamento climatico, il WWF ha lanciato l’iniziativa Vote Earth!, una votazione online per mettere pressione ai leader mondiali riguardo i loro accordi. L’obiettivo è stato quello di mobilitare i portoghesi al voto.
Hanno quindi creato un poster interamente realizzato in ghiaccio, posizionandolo al centro di Lisbona. Il poster allertava alle conseguenze dello scioglimento della calotta polare, trasmettendo nelle persone l’urgenza alla mobilitazione. Il poster infatti recava il messaggio “Vota prima che si sciolga”.
Su 50 paesi europei, il Portogallo è stato l’ottavo per il numero di voti dati.

Via | ibelieveinadv